Documenti

Mes si o Mes no? Comunicato Stampa dell’Eurogruppo

 

MES  si o MES no, continua la danza intorno al  Mes per ciò che riguarda la politica economica. Il Meccanismo Europeo di Stabilità è al centro del dibattito politico in Italia in questi ultimi tempi.

Il Comunicato Stampa dell’Eurogruppo che si è tenuto a Bruxell il 9-4-2020 ha provocato scintille tra il governo italiano e i membri  dell’opposizione.

Puoi leggere il  Comunicato Stampa dell’Eurogruppo  sul sito ufficiale del Consiglio Europeo. Per visionare la traduzione dall’inglese all’italiano vai al seguente link: Eurogruppo IT Pdf. 

Il Trattato sul Meccanismo Europeo di Stabilità

Il trattato sul Meccanismo Europeo di Stabilità è stato firmato a Bruxell  l’11-7-2011 e ratificato in Italia nel mese di luglio 2012 ossia durante il Governo Monti.

Il trattato Mes ha istituito una impresa pubblica tra Stati e ha come soci gli Stati Membri dell’Unione Europea. Come tutte le imprese oltre ai soci l’impresa pubblica è composta da amministratori e personale stipendiato.

Il fine dell’impresa è quello di amministrare un fondo che viene sovvenzionato dagli Stati Membri dell’ Unione Europea.

Il fondo emette prestiti ai paesi in difficoltà, i prestiti vengono concessi a tassi fissi o variabili esattamente come avviene nel rapporto tra una banca e un imprenditore, tanto che potremmo in modo semplicistico definire il Mes come una” banca per gli stati in difficoltà economica”.

Nel processo di assistenza finanziaria ai paesi in difficoltà  il fondo emette prestiti a condizioni molto severe e applica pesanti sanzioni agli Stati che non rispettano le scadenze di restituzione. I proventi che derivano dagli interessi applicati ai prestiti si aggiungono al fondo.

E’ interessante notare  tra gli articoli che istituiscono il trattato MES  l’art. 32  e l’art.35.

L’art. 32 recita“ l’operato del Mes, i suoi beni e patrimoni ovunque si trovino e chiunque li detenga, godono dell’immunità da ogni forma di processo giudiziario”.

L’art.35 recita “ nell’interesse del Mes, tutti i membri del personale sono immuni da procedimenti legali in relazione ad atti da essi compiuti nell’esercizio delle proprie funzioni e godono dell’inviolabilità nei confronti dei loro atti e documenti ufficiali”.

Trovi la fonte al seguente link: https://it.wikipedia.org/wiki/Meccanismo_europeo_di_stabilit%C3%A0

…….

Cronologia del Mes in Italia

La ratifica finale del trattato avvenne il 19-7-2012 alla Camera dei Deputati  durante il Governo Tecnico di Mario Monti. Il trattato Mes sostituiva 2 precedenti programmi di finanziamento dell’UE.

1)FESF ossia lo strumento europeo di stabilità finanziaria  2) EFSM ossia il meccanismo europeo di stabilizzazione finanziaria.

Il trattato che istituì il Mes  fu quindi sottoscritto il 2 febbraio  2012  a Bruxell   dai 17 Paesi dell’eurozona ma  fu sottoscritto in una versione diversa rispetto a quella dell’ 11 luglio 2011, furono ampliate le risorse ma anche la tipologia delle operazioni consentite.  

L’11 luglio 2011 in Italia era Ministro dell’Economia Giulio Tremonti  il quale firmò la prima versione del trattato che istituiva  il Mes,  il trattato fu successivamente  firmato nella sua versione definitiva  il 2 febbraio 2012 con il Governo Tecnico di Mario Monti.

Sempre sul Mes, una precisazione su quanto ha scritto Luciano Capone su Twitter. Ringrazio davvero e molto il Dott....

Posted by Giulio Tremonti on Saturday, April 11, 2020

Secondo il ministro Giulio Tremonti  il trattato Mes firmato durante il Governo Monti il 2 febbraio 2012 era “sostanzialmente diverso e sostitutivo” rispetto a quello dell’11 luglio 2011.

Puoi fare un confronto tra i due trattati che istituiscono il Mes, quello sottoscritto  l’11 luglio del 2011 e quello sottoscritto il 2 febbraio del 2012, i paragrafi di colore verde indicano le parti nuove mentre i paragrafi di colore rosso sono quelli che sono stati rimossi.

I due trattati a confronto sono in lingua inglese invece l’ultima versione del Mes e cioè quella del febbraio 2012 puoi consultarla in italiano sulla pagina del Senato della Repubblica.

Se invece vuoi consultare la pagina del Trattato ESM (Economic Stability Mechanism) sul sito del Consiglio Europeo  puoi accedere dal seguente link: 

https://www.consilium.europa.eu/it/documents-publications/treaties-agreements/agreement/?id=2011040&DocLanguage=en

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.